Media Partner

domenica 29 novembre 2009

DOMANI LA PRIMA SERATA DI “L'AUTORE SI RACCONTA” CON CATERINA DE MARTINO


Torna domani la seguitissima rassegna “L'Autore si Racconta”, curata dal poeta e paroliere Orazio Indelicato per “Bottega della Poesia”.

Alle 20,30, alla Sala Magma di via Adua 3 a Catania, poeti, scrittori, giornalisti ed autori di ogni tipo, editi ed inediti, si alterneranno raccontando e raccontandosi attraverso i propri scritti.

L'appuntamento di domani, 30 novembre, è con Caterina De Martino. Organizzazione in collaborazione con la cooperativa “La Terra del Sole” e l'associazione culturale “Terre forti” di Librino.

Seguirà dibattito. Ingresso libero.

sabato 28 novembre 2009

PRESENTATA LA STAGIONE 2009/10 DI “TERRE FORTI”


Con una conferenza stampa tenuta alla Sala Magma, storico teatro-laboratorio catanese, l'associazione culturale no-profit “Terre forti” di Librino ha presentato alla stampa ed al pubblico la propria stagione teatrale e culturale 2009/10.

Sotto la direzione artistica di Alfio Guzzetta, esperto ed istrionico maestro del teatro siciliano, nasce la grande novità di “Terre forti”: una rassegna teatrale ad abbonamenti che vedrà ben 6 titoli alternarsi sulle assi della Sala Magma, “casa in esilio” dell'ensemble librinese, che dal prossimo anno conta però di “tornare a casa” portando nella periferia sud almeno parte delle proprie attività e produzioni.

I titoli della rassegna rappresentano un corpus variegato fra classici poco rappresentati, come “Il Vendicatore” di Francesco Lanza (mai così attuali le sue “provocazioni” di un secolo addietro sulla commistione fra gossip e politica), nuove edizioni di lavori già sperimentati, come “U cantu d'o lapuni” e “Malanova a la bruttizza” dello stesso Guzzetta, e titoli inediti, vale a dire i rimanenti “Nasreddin Juha...e le formiche”, percorso ironico fra saggezza e stoltezza, “Nel cerchio di vibrate ombre”, suggestioni in poesia plasmate sui brani del cantautore etneo Gregorio Lui in versione “unplugged live”, e “Made in Librino”, un “recital multimediale” che segna un flusso emotivo ed immaginifico per le strade della “città satellite”.

In più fuori cartellone prenderà vita un'altra novità: “Anche le farfalle amano il vento”, commedia “riflessiva” sulla disabilità e su barriere architettoniche e “mentali”, riduzione teatrale del romanzo di Franco Politano “Una storia...e gli altri”.

Il tutto, come spiegato da autori, registi, interpreti e tecnici del collettivo artistico librinese, anticipato da un evento di benvenuto aperto gratuitamente al pubblico. Infatti, dal 4 dicembre per tre serate verrà riproposto l'applaudito recital “Jalofiru avvampanti – la donna nella tradizione siciliana”, ormai divenuto un “must” del repertorio di “Terre forti”.

Ma la stagione non sarà solo teatro. Torna infatti la seguitissima rassegna “L'Autore si Racconta”, curata dal poeta e paroliere Orazio Indelicato per “Bottega della Poesia”. Ogni lunedì alle 20,30, sempre alla Sala Magma, poeti, scrittori, giornalisti ed autori di ogni tipo, editi ed inediti, si alterneranno raccontando e raccontandosi attraverso i propri scritti. Primo appuntamento, lunedì 30 novembre con Caterina De Martino. Organizzazione in collaborazione con “La Terra del Sole” e la stessa “Terre forti”.

Non mancheranno infine serate speciali e a sorpresa, che verranno annunciate nel corso della stagione.

Tutte le informazioni sono disponibili sul sito dell'associazione: www.terreforti.tk

giovedì 26 novembre 2009

SABATO 28 NOVEMBRE CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA STAGIONE 2009/10


L'Associazione culturale “Terre forti” di Librino ha indetto per sabato 28 novembre p.v. alle ore 10,30, presso la “Sala Magma” di via Adua 3 a Catania, un incontro con la stampa, finalizzato alla presentazione delle attività per la stagione 2009/10.

Elementi portanti della stagione saranno la nuova rassegna teatrale diretta da Alfio Guzzetta, e il rinnovato appuntamento con gli incontri settimanali “L'Autore si Racconta”, curati da Orazio Indelicato.

"Terre forti", associazione culturale apolitica e no-profit, sorge nel 2007 a Librino, centro geografico di quelle antiche contrade un tempo note, per l'appunto, come "terre forti".
Suo obiettivo è "tradurre la tradizione" mediante le varie forme dell'arte vista non come obiettivo fine a se stesso o come pretesto per facili protagonismi o autocelebrazioni, ma quale strumento di educazione, promozione sociale e coinvolgimento.
Aperta alla partecipazione di tutti, senza distinzione o discriminazione alcuna, "Terre forti" si basa su elementi chiave come sensibilizzazione, riscatto e resistenza.

I Sigg.ri operatori della stampa e dei media sono invitati a partecipare.