Media Partner

domenica 28 marzo 2010

DOMANI "TERRE FORTI" PARTECIPERÀ ALL'INAUGURAZIONE DEL SALONE POLIVALENTE A S.GIORGIO


Conclusasi, con l'ampio gradimento tributato dal pubblico presente, la retrospettiva che l'associazione no-profit "Terre forti" di Librino ha dedicato alle proprie attività teatrali in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, si approssima un nuovo impegno per l'ensemble artistico guidato da Alfio Guzzetta.

Sarà infatti lo stesso Guzzetta, insieme ad altri membri delll'associazione, a dare vita ad una breve azione di intrattenimento teatrale in occasione dell'inaugurazione, prevista per domani 29 marzo alle ore 10, del nuovo Salone Polivalente della IX Municipalità di Catania. Adiacente alla sala del Consiglio Circoscrizionale e alla Biblioteca di quartiere, la nuova ampia struttura rappresenta un importante passo avanti per la crescita sociale, culturale e associativa di tutta la periferia sud.

Si ricorda, inoltre, che la sera di domani, come ogni lunedì, sarà dedicata al consueto appuntamento con "L'Autore si Racconta", rassegna curata per "Bottega della Poesia" da Orazio Indelicato. L'appuntamento è per domani alle 20.30 alla Sala Magma di via Adua 3 con Francesca Musumeci.
Organizzazione in collaborazione con la cooperativa “La Terra del Sole” e l'associazione culturale “Terre forti” di Librino.
Seguirà dibattito. Ingresso libero.

"Terre forti" sul "Giornale di Sicilia" del 27 marzo 2010

venerdì 26 marzo 2010

DOMANI 27 MARZO LA GIORNATA MONDIALE DEL TEATRO ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Anche la compagnia teatrale dell'associazione culturale no-profit "Terre Forti" di Librino aderisce alle celebrazioni per la 49a Giornata Mondiale del Teatro, indetta nel 1961 dall'Istituto Internazionale del Teatro promosso dall'UNESCO.

E lo farà con un incontro fra registi, attori, tecnici, collaboratori ed il pubblico vecchio, nuovo e potenziale di "Terre Forti". Si parlerà degli spettacoli andati in scena, di quelli in lavorazione, di idee per il futuro, secondo la filosofia dell'ensemble librinese che si fonda su elementi quali partecipazione, promozione sociale e coinvolgimento a 360°.

In tal senso il direttore artistico di "Terre Forti", Alfio Guzzetta, insieme ad altri membri della compagnia, parteciperanno la mattina del lunedì successivo, 29 marzo alle 10, con un breve intrattenimento teatrale all'inaugurazione del nuovo salone polivalente della nona municipalità "San Giorgio-Librino".

L'appuntamento per la Giornata Mondiale del teatro con "Terre Forti" è quindi per domani, 27 marzo, a partire dalle ore 18 alla Sala Magma di via Adua 3 a Catania. Ingresso libero.


"Terre forti" su "La Sicilia" del 22 marzo 2010



Giornata Mondiale della Poesia: rassegna stampa



giovedì 18 marzo 2010

DOMENICA 21 MARZO LA GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Giunge al settimo anno consecutivo il consueto appuntamento con la Giornata Mondiale della Poesia alla Sala Magma di Catania. Indetta nel 1999 dall'UNESCO, dal 2004 questa ricorrenza è al centro di un appuntamento speciale della rassegna “L'AUTORE SI RACCONTA”. Organizzata dal poeta e paroliere Orazio Indelicato (fra i protagonisti dell'”epoca d'oro” della canzone d'autore italiana), la serata vedrà protagonisti autori conosciuti e non, che potranno leggere al pubblico presente un proprio componimento poetico inedito.

Lo scopo di tale giornata, come sancito dall'UNESCO, è di promuovere la lettura, scrittura, pubblicazione ed insegnamento della poesia in tutto il mondo, e di dare nuovo riconoscimento ai movimenti poetici nazionali, regionali ed internazionali.

L'ingresso è come sempre libero, e non è necessaria alcuna forma di prenotazione per partecipare al reading collettivo: basterà proporsi fino all'inizio dell'evento.

Organizzazione in collaborazione con La Bottega della Poesia, Terre Forti e La Terra del Sole.

Inizio alle 18,30, presso la Sala Magma di via Adua 3 a Catania

martedì 9 marzo 2010

IL 12, 13 E 14 MARZO IN SCENA “IL PROCESSO A MAO TSE TUNG” ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Ecco il nuovo appuntamento dell'ensemble artistico librinese no-profit “Terre Forti”, che stavolta gioca e ironizza con la storia e gli “ideali traditi”. Quelle “utopie” che hanno agitato masse e acceso rivoluzioni, finendo poi, però, con il divenire la negazione di esse stesse, dei principi cui si ispiravano. E così, per parlare del comunismo cinese, ecco la narrazione di ciò che è accaduto...dopo il trapasso di Mao. E più precisamente, della “strana lotta” accesasi tra il Padreterno e il Diavolo, decisi a litigarsi l'anima del “Quattro volte grande”.

Per farlo, tornano in scena Gino Epaminonda ed Alfio Guzzetta, accompagnati dalla cristallina chitarra e dalla forte voce del cantautore Gregorio Lui. In quello che è quindi un “gioco teatrale” in forma di recital, vedremo avvicendarsi personaggi della storia ed ultraterreni, alternando divertimento e riflessione, narrazione, poesia, e musica.

Ecco lo spettacolo in una nota della Direzione Artistica:

«La storia dell'uomo è pregna di momenti utopici. Uomini che hanno vissuto un ideale e per questo hanno lottato tutta una vita.
Ma quanti di questi ideali, nel loro procedere, hanno mantenuto quello spirito iniziale? Quanti hanno realizzato il sogno? E quanti, alla fine, non sono stati stravolti da interessi di potere?
Non solo: quante di queste utopie, sotto l'alibi di una “santa” idea, non hanno prodotto che tragedie sociali, distruzioni, stragi?
Il tema comporterebbe lunghi dibattiti, discussioni, approfondimenti. Ma sarebbe una cosa molto seria e la vita, forse, va vissuta con più leggerezza.
Per questo abbiamo pensato al gioco. Un gioco a tratti amaro, ma proposto con un pizzico di distacco, di ironia e di sano – speriamo – divertimento.
Anche per Mao finisce il soggiorno terreno e al momento del distacco è costretto a passare al vaglio della giustizia divina. Ma il Padreterno è buono e interpreta a modo proprio la rivoluzione maoista facendo santo il nostro eroe.
Ma che volete, non tutti la pensano allo stesso modo e ciò porta a qualche scontro!
Anche il diavolo avanza i suoi diritti su Mao, suscitando un dibattito che, tra il serio e il faceto, mette in evidenza istanze che l'uomo, dalla sua nascita, porta avanti.
Chissà, alla fine, quale sarà la risposta!»,


Il processo a Mao Tse Tung

di
Nino Greco

- gioco teatrale sotto forma di recital -

______________

Sala Magma
Via Adua, 3 – Catania

Marzo 2010
12 venerdì ore 20,45
13 sabato ore 20,45
14 domenica ore 18,30

Ingresso: 10€ al botteghino o con tessera di abbonamento

in collaborazione con

Centro culturale e teatrale Magma
La Terra del Sole soc.coop.va a r.l.


IN SCENA

Gino Epaminonda
Alfio Guzzetta

e
alla chitarra

Gregorio Lui
_______

Direttore di scena
Orazio Indelicato


Consulenza tecnica e video
Carmelo Rannisi


Foto e Ufficio stampa
Roman Henry Clarke

Regia
Alfio Guzzetta