Media Partner

domenica 22 dicembre 2013

DOMANI 23 DICEMBRE IN SCENA “VANGELU SECUNNU” DI CINZIA CAMINITI NICOTRA ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Una due giorni prenatalizia tra musica e teatro. È questa l'offerta della Sala Magma di Catania al pubblico in questi giorni di attesa della Natività. Si inizia stasera alle 20 con la musica dell'Annalisa Mangano Trio, nell'ambito della rassegna concertistica diretta dal M° Salvatore Daniele Pidone. Si prosegue domani, 23 dicembre, con il coloratissimo “Vangelu Secunnu”, testo liberamente ispirato dai Vangeli apocrifi per la penna e la regia di Cinzia Caminiti Nicotra. Con inizio alle 20.30 in Via Adua 3 a Catania, “Vangelu secunnu” è la storia di Gesù «dalla nascita alla licenza elementare», uno spettacolo di storie e canti popolari per la “Festa Principali”.
Ecco lo spettacolo in una nota di regia:
«Liberamente ispirato ai vangeli apocrifi, patrimonio comune della religiosità popolare, e ad una certa forma d’arte quale l’iconografia sacra, il “nostro” Vangelo prende sì spunto dal più conosciuto libro che racconta la vita di Gesù ed attribuito agli apostoli Giacomo, Matteo, Tommaso ed altri (I “vangeli apocrifi” appunto) ma scava soprattutto a piene mani nella cultura popolare siciliana di cui il gruppo è esperto conoscitore. Così da diventare “un altro”, un ennesimo e “secondo” vero e proprio Vangelo Apocrifo visto ed “interpretato” da noi, “secondo” il nostro pensiero (laico) e la nostra esperienza (artistica e culturale ). Ecco quindi Vangelu Secunnu. In lingua siciliana, che per bellezza e sonorità non ha eguali, tre affabulatrici accompagnate dagli antichi strumenti di tre musicanti ci narreranno la storia più antica del mondo: quella di Gesubamminu e della sua Sacra famiglia. Dalla fredda notte in cui nasce in quella grotta illuminata a giorno e riscaldata solo dal bue e dall’asinello, che a proposito figurano per la prima volta nei falsi vangeli, fino alla sua licenza elementare in quella scuola dalla squillante campanella, se ne “canteranno le gesta”. Passando per quel “viaggio doloroso”, insieme a Sangiuseppiccummaria per sfuggire a quella iena di Erode, conosceremo un “Bamminu” terreno, così come ci piace mostrarlo, chiamato Savvatore o Salvo o certe volte Turi e che grazie ai suoi “super poteri” ne combinerà di tutti i colori e farà spesso arrabbiare mamma e papà… (Sangiusippuzzu era pacinziusu ma ogni tantu…). Attraversandone l’infanzia nella casa col giardino a Nazzarettu, dove ad attenderlo c’è Matrisant’Anna e dove succederanno ancora altri e altri prodigi ed incontri con “importanti” personaggi come Giovannino, Veronica, Giuda, Matteo…, ci commuoveremo e ancora rideremo delle piccole e grandi cose che solo un bambino come questo (“ca n’autru u stissu ‘nta tuttu lu munnu no, non c’è!”) può regalarci. Arrivando infine tra i banchi della scuola del severissimo maestro Zaccheo, dove conosceremo ancora altri ragguardevoli interlocutori che anticipano in questo modo insieme a quelli già citati il loro ingresso nella Storia, racconteremo in modo rigorosamente laico ed ironico ma anche poetico la vita e le “opere” di questo nostro “speciale” (troppu troppu spiciali) protagonista. Tutto ciò e altro ancora mentre i tre musicanti, con musiche originali appositamente composte e con canti popolari ricercati per l’occasione, con i rumori, i suoni, le voci della natura, i frastuoni delle feste di paese, il lavoro dei campi e le tarantelle, ci sottolineeranno le sensazioni e gli umori di una Terra, la nostra, che come in un presepe popolare, diventa scenario naturale della quanto mai famosa storia … Uno spettacolo dai ritmi ora lievi ora grevi ora incalzanti e ora lenti, dove musiche e suoni e parole e gesti si fondono perfettamente; dove le impressioni visive date dai colori (tutti i colori… tanti quanti quelli del “creato”) della semplice ed efficace scenografia si fanno allegre ed avvolgenti; dove le immagini delle più belle ed artistiche “immaginette” sacre, proiettate durante alcuni momenti della messa in scena, rendono il tutto quanto mai poetico ed emozionante. Un’opera di cento minuti in cui ogni cosa concorre a tenere incollato alla sedia anche lo spettatore meno propenso».

Vangelu secunnu
Storia di Gesù dalla nascita alla licenza elementare

racconti e canti popolari per la festa Principali

_______________

Sala Magma
Via Adua, 3 - Catania



23 dicembre 2013 ore 20,30

IN SCENA


Cinzia Caminiti
Paolo Capodanno
Roberto Fuzio
Tiziana Giletto
Rosalba Sinesio

Musiche originali di Paolo Capodanno e Roberto Fuzio

Coordinamento e Regia
Cinzia Caminiti Nicotra



Una produzione: Schizzi d'Arte – associazione culturale

venerdì 20 dicembre 2013

DOMANI 21 DICEMBRE MARIANATALIA RUSCICA & DAVIDE SCIACCA ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Un raffinato sabato in musica alla Sala Magma di Catania. Per l'apprezzata e prestigiosa rassegna concertistica diretta dal M° Salvatore Daniele Pidone, docente ed esecutore apprezzato in tutto il mondo, ecco domani, sabato 21 dicembre alle 20, il duo Marianatalia Ruscica & Davide Sciacca (violino e chitarra), affiatati cultori degli strumenti a suo tempo portati ai massimi livelli dal sublime Niccolò Paganini, le cui composizioni saranno il perno della serata. Come sempre, la venue per questa serie di eventi si conferma proprio la Sala Magma di via Adua 3 a Catania, che con la sua acustica intima e raccolta rappresenta la location ideale per questi preziosi appuntamenti.

Ecco il profilo dei due artisti ed il programma della serata:

MARIANATALIA RUSCICA, violinista
Ha intrapreso lo studio del violino all’età di undici anni sotto la guida del M. Lina Uinskyte. Nel 2012 ha brillantemente conseguito il diploma presso l’Istituto di Alta Cultura Musicale “V. Bellini” di Catania. Ha collaborato con numerose orchestre, esibendosi a fianco di artisti di fama internazionale quali Paul Badura Skoda, Franco Battiato, Danilo Rea, Anne Ducros, Ivo Pogorelich, Valentina Lisitsa. Al fine di acquisire un’articolata conoscenza della letteratura e della tecnica violinistica, ha seguito, come alunna effettiva, il corso di “Educazione Musicale Audiopercettiva e Ear Traning”, organizzato dalla Società Italiana per l’Educazione Musicale, e corsi di alto perfezionamento violinistico tenuti dai M. Sergey Girshenko e Maurizio Sciarretta. Ha ottenuto premi in concorsi di esecuzione musicale come solista e in formazioni da camera. A seguito di una pubblica audizione, tenuta presso il teatro Garibaldi di Palermo, ha ottenuto l’idoneità ed ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Sinfonica Siciliana come primo violino di fila.
Si è esibita per l’emittente televisiva “TeleD” e nel 2012 ha fatto parte dell’orchestra nel Musical “Casanova in 3D”. Nell’estate 2013 ha fatto parte dell’Orchestra del Luglio Trapanese come primo violino di fila. Attualmente, ricopre il ruolo di primo violino di spalla della Shine Orchestra e quello di I Violino di fila nell’Orchestra giovanile dell’Istituto musicale “V. Bellini” di Catania e nella “Mediterranea Chamber Orchestra”. Ha al suo attivo numerosi concerti da solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose.
DAVIDE SCIACCA, chitarrista
Ha intrapreso lo studio della chitarra sotto la guida del maestro Domenico Scaminante, perfezionandosi successivamente con il concertista Carlo Ambrosio. Nel 2008 ha conseguito il diploma in Chitarra con il massimo dei voti presso l’istituto musicale “V. Bellini” di Catania. Ha completato gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all'insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali ad indirizzo interpretativo-compositivo in Chitarra con il massimo dei voti e la lode presso l'istituto musicale “V. Bellini” di Caltanissetta sotto la guida del maestro Renato Pace. Nel 2013 ha conseguito il Master di I livello in nuove Tecnologie applicate alla Musica presso il medesimo istituto. Ha seguito corsi di perfezionamento e di interpretazione musicale con il pianista Andràs Schiff, i violinisti Augusto Vismara, Christophe Grube, i chitarristi Carlo Ambrosio, Giovanni Puddu, Giulio Tampalini, Costas Cotsiolis, Philippe Villa, Amanda Cook, Richard Jacobowsky, Linda Calzolaro e Nello Alessi.
Ha vinto il I° premio assoluto nei concorsi nazionali "Tuttarte" di Catania e "Giuseppe Ierna" di Floridia, il I° premio nel concorso internazionale "Magma" di Catania, il I° premio nei concorsi nazionali "Città di Palermo", "Tuttarte", "Alfio Pulvirenti" di Comiso, "Giuseppe Ierna" e in due edizioni del concorso "Placido Mandanici" di Barcellona Pozzo di Gotto. Ha ottenuto i premi speciali della critica "Saint-Saens" e "Collegium Ars Musica" nel concorso nazionale "Città di Palermo".
Ha al suo attivo numerosissimi concerti come chitarrista solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose. Ha accompagnato numerosi artisti locali come turnista e in rassegne quali "Sanremo Rock", "Star Sprint", "Tim Tour" e "Girofestival"; ha altresì partecipato a diverse sessioni di registrazione in studio. Si è esibito per le emittenti televisive Sky, Tele D e Rei tv.
È docente di strumento musicale presso la scuola media “Musco” di Catania.
Suona una chitarra del maestro liutaio Flavio Alaimo.


FRANCESCO MOLINO (1775 – 1847)
Notturno Op.38
Andante
Rondò

NICCOLÒ PAGANINI (1782 – 1840)
Sonata Concertata
Allegro Spiritoso
Adagio Assai Espressivo
Rondeau
Dal Centone di Sonate: Sonata n.2
Adagio Cantabile
Rondoncino

MAURO GIULIANI (1781 – 1829)
Gran Duo Concertante Op.85
Allegro Maestoso
Andante molto Sostenuto
Scherzo con Trio
Allegretto Espressivo


Prossimi appuntamenti

Domenica 22 dicembre, ore 20: Annalisa Mangano Trio

Sabato 28 dicembre, ore 20: Concerto nel tempo di Natale


Organizzazione:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it
la terra del sole” soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org

lunedì 16 dicembre 2013

DOMANI 17 DICEMBRE ROSARIO MANGANO & VENERA LA ROSA ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Prosegue fervida l'attività culturale ed artistica alla Sala Magma di Catania. Per l'apprezzata e prestigiosa rassegna concertistica diretta dal M° Salvatore Daniele Pidone, chitarrista di fama internazionale, ecco domani, martedì 17 dicembre alle 20, il duo Rosario Mangano & Venera La Rosa (tromba e pianoforte), esecutori giovani, talentuosi e dal ricco curriculum artistico. Come sempre, la venue per questa serie di eventi si conferma proprio la Sala Magma di via Adua 3 a Catania, che con la sua acustica intima e raccolta rappresenta la location ideale per questi preziosi appuntamenti.

Ecco il profilo dei due artisti ed il programma della serata:

ROSARIO MANGANO, tromba
Nato a Giarre nel 1993, ha acquisito i primi elementi di musica e tromba con il M° Daniele Zappalà. A soli 11 anni ha superato l’esame di ammissione al Conservatorio “V. Bellini” di Catania dove si è diplomato nel 2010 con il massimo dei voti sotto la guida del M° Carmelo Fede, prima tromba dell’orchestra del teatro massimo di Catania.
Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali, classificandosi sempre ai primi posti, e importanti rassegne musicali, tra cui: Concorso Nazionale Città di Barcellona Pozzo di Gotto, Concorso Nazionale “Enrico Zingarelli” Città di Castello, Concorso Nazionale “Benedetto Albanese” di Caccamo, Concorso Nazionale Villarosa, Concorso Nazionale “giovani talenti” di Augusta. Ha partecipato a corsi di perfezionamento tenuti da maestri di fama internazionale come Roger Delmotte, Elisabeth Nouaille-Degorce, Max Sommerhalder, Giuseppe Bodanza. Ha partecipato al Workshop di tromba tenutosi nel 2007 a Cosenza dai maestri Luigi Santo, Salvatore Magazzù e Santi Cardullo.
Svolge un’intensa attività concertistica da solista, in duo (tromba-pianoforte; tromba-organo) e in formazioni di musica da camera riscuotendo sempre numerosi e apprezzati consensi.
Attualmente prosegue gli studi frequentando il Biennio specialistico in Discipline musicali al Conservatorio di Catania.
VENERA LA ROSA, pianoforte
Nata ad Acireale nel 1986, ha iniziato lo studio del pianoforte sotto la guida di Maria Zappalà; nell'anno accademico 2010-2011 si è diplomata con il massimo dei voti presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania, sotto la guida del M° Daniele Petralia. Ha partecipato a numerose manifestazioni musicali e ha tenuto concerti per diverse associazioni riscuotendo sempre notevoli consensi da parte del pubblico.
È stata premiata in numerosi concorsi, tra cui: Concorso nazionale città di Barcellona Pozzo di Gotto, Concorso internazionale di Pedara per giovani musicisti “G. Campochiaro” e, recentemente, si è classificata prima al Concorso europeo “Città di Campobello di Licata”.
Ha partecipato alla Masterclass di interpretazione pianistica musicale tenuta dal M° Giovanni Cultrera, organizzata dall’“Associazione Culturale Anfiteatro” di Pedara esibendosi nei concerti serali; di recente, ha partecipato al Corso di alta specializzazione di pianoforte tenuto dal M° Sergio Perticaroli esibendosi nel concerto di fine corso organizzato dall’Associazione Orchestra Filarmonica S. Nicolò di Mascalcia.
Attualmente frequenta il secondo anno del Biennio sperimentale di II livello in discipline musicali.
Johann Nepomuk Hummel Concerto in mi b maggiore
(1778 – 1837)
Georg Friedrich Händel Aria con variazioni
(1685 – 1759)
Frederick Thorvald Hansen Sonate op.18
(1847 - 1915)
Conradin Kreutzer Variationen in G
(1780 – 1849),
Oskar Böhme Russian Dance
(1870 — 1938)
Arcangelo Corelli Sonate en Fa
(1653 – 1713)
Jean Baptiste Arban - Giuseppe Verdi Fantaisie sur La Traviata
(1825 – 1889; 1813 – 1901)


Prossimi appuntamenti

Sabato 21 dicembre, ore 20: Marianatalia Ruscica – Davide Sciacca (violino e chitarra)

Sabato 28 dicembre, ore 20: Concerto nel tempo di Natale


Organizzazione:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it
la terra del sole” soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org

mercoledì 4 dicembre 2013

DOMANI VENERDÌ 6 DICEMBRE REPLICA DE “L'OCCASIONE” ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


L'occasione” di capire che il teatro siciliano non è fatto solo dei testi popolari e arcinoti, ma è materia viva che copre l'intero arco degli stati d'animo poggiandosi sulle solide secolari basi della Lingua Siciliana. “L'occasione” di ridere e riflettere, divertirsi, e tanto, ma senza banalità o comicità fine a se stessa. “L'occasione”, l'ultima, di assistere ad una pregevole messa in scena di un testo gustoso, ricco, pregevole. Domani, venerdì 6 dicembre alle 20.30 alla Sala Magma di via Adua 3 a Catania, torna straordinariamente in scena per una sera “L'occasione”, gustosa e frizzante farsa della nota e amata autrice siciliana Melania La Colla, spettacolo di inaugurazione della stagione teatrale 2013/14 della Sala Magma. Un testo divertente e mai banale portato in scena dalla arguta e creativa regia di Alfio Guzzetta, sapiente attore e regista librinese che ha diretto un cast affiatato e coinvolgente, risultando in una pièce teatrale che “prende” il pubblico e non lo lascia fino al sorprendente finale.
Questo lo spettacolo in una nota della direzione artistica:
«Niente può riuscire più efficace, per esorcizzare la paura della morte, che riderci sopra guardandola a debita distanza. In queste scene farsesche - come in una passerella - i personaggi sfilano ognuno con l’intento di sfruttare “L’OCCASIONE” a proprio vantaggio, ma a fronte di più o meno false testimonianze d’affetto di conoscenti e parenti, almeno un amico sincero, il povero Vincenzino Risina, in vita l’ha avuto…
…un’“Occasione” quindi, per meditare su alcuni aspetti negativi dell’animo umano: l’ipocrisia, l’opportunismo più sfacciato, il falso perbenismo, nonché uno spunto per indurci a riflettere sul perché i morti non ci debbano far paura, a differenza degli uomini che spesso si definiscono nostri ‘’amici’’. E su uomini e situazioni certamente ‘’estremizzate’’ si è voluto ironizzare, sui risvolti - perché no? - a volte umoristici che spesso ritroviamo all’interno di accadimenti tristi, inevitabilmente presenti nella vita di ogni uomo.
Avere questa consapevolezza, ci può aiutare a vivere meglio».

Al botteghino ultime possibilità per sottoscrivere l'abbonamento a tutti i sei spettacoli della stagione, al prezzo di 45€ (ridotto 40€). Il singolo biglietto ha il prezzo di 10€ (8€ ridotto), tutti a posto libero.

L’occasione
(Scene farsesche)
Atto unico
di
Melania La Colla

_______________

Sala Magma
Via Adua, 3 - Catania



06 dicembre 2013 ore 20,30

IN SCENA


Mara Risina (la vedova) …………………… Emanuela Cutuli
Pinella (la figlia) ……………………. Letizia T. Di Mauro
Angela (una comare) …………………. Francesca Privitera
Lucia (sorella di Mara)........................ Mary Nicotra
Bastiano (marito di Lucia)……………… Pino Salamone
Anna (una vicina) …………………... Antonella Rotondo
Grazia Di Pinto (conoscente dei Risina)……….. Carmelisa Puglisi
Giacomo Di Pinto (marito di Grazia) ……………. Gaetano Gullo
Don Raffaele ‘u vinaloru (un amico di famiglia) ………… Silvio Dimauro
Dottore Gionfriddo (il medico) …………………….. Carlo Salamone
Nino Lo Cascio (Rappresentante O.F.) ………… Andrea Bianco
Rag. Alfredo Astuto (nipote di Raffaele) ……………. Gaetano Crisafulli
Padre Anselmo (il parroco) ……………………. Salvatore Maggiore
Marisina (figlia di Angela)……………….. Elena Marino



Scene
Carmelo Rannisi

Costumi
Sartoria Ipocovana

Fonica e luci
Santi Andrea Salamone

Direttore di scena
Orazio Indelicato

Collaborazione coreografica di
Francesca Romana Di Giorgio


Regia
Alfio Guzzetta


Ingresso con abbonamento – singolo biglietto: 10€ (ridotto 8€)


Organizzazione:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it
la terra del sole” soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org


Al botteghino prosegue la campagna abbonamenti per la stagione teatrale 2013/14. Tutti i dettagli su http://www.terreforti.org/p/stagione-teatrale-20132014.html
 

 IL CAST
(credit photo Simone Nicotra)