Media Partner

domenica 30 marzo 2014

NUOVA SERATA CON “FUORISCHEMA”: DOMANI 30 MARZO MAURO TROVATO E PIETRO PIRICONE ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Seconda serata del raffinato week end in musica alla Sala Magma di Catania. Per l'apprezzata e prestigiosa rassegna concertistica diretta dal M° Salvatore Daniele Pidone, docente ed esecutore apprezzato in tutto il mondo, ecco domani, domenica 30 marzo alle 20, in scena il basso Mauro Trovato accompagnato al pianoforte da Pietro Piricone. L'affiatato duo proporrà un ricco programma che va Scriabin a Puccini, da Mozart a Schubert, da Chopin a Rossini, ed al “cigno catanese” Vincenzo Bellini. Come sempre, la venue per questi esclusivi eventi si conferma proprio la Sala Magma di via Adua 3 a Catania, che con la sua acustica intima e raccolta rappresenta la location ideale per questi preziosi appuntamenti.

Ecco il profilo dei due artisti ed il programma della serata:

PIETRO PIRICONE
Pianista, organista e didatta, nato a Catania.
Trascorsi i primi sei anni della sua vita a Bingen am Rhein , grande città del circondario rurale (Landkreis) di Magonza (Mainz), e ricevuto l’imprinting iniziale scolastico e musicale presso il Kindergarten e successivamente presso il Grundshule della stessa città, eredita dal nonno, violinista, e dal padre, sassofonista, il piacere per la musica, che coltiva in una prima fase da autodidatta. Intraprende successivamente, all’età di 10 anni, gli studi musicali presso l’Istituto Musicale “V. Bellini”di Catania, presso il quale si diploma brillantemente in pianoforte nel 1999. Consegue il Diploma Accademico di II Livello Abilitante per l’insegnamento nella classe di concorso AJ/77 – Pianoforte.
Riceve i primi insegnamenti organistici sotto la scuola del M° Daniele Boccaccio presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania, e li prosegue successivamente nella classe di Organo e Composizione Organistica, sotto la guida del M° Carmelo Scandura, alternando l’attività. Tra gli impegni organistici di particolare rilievo, si evidenzia il concerto presso la Predigerkirche di Basilea, (organo Silbermann del 1767) in cui propone brani di D. Buxtehude, Händel, J.S. Bach, H.Purcell e Jan Pieterszoon Sweelinck. A seguire, il concerto presso la Jacobi Kirche di Hamburg, suonando su un organo Arp Schnitger.
Svolge intensa attività concertistica come pianista e organista.


MAURO PIETRO TROVATO
Giovane basso, nato a Catania il 23 Giugno 1996, attualmente frequenta il liceo scientifico “Principe Umberto di Savoia” di Catania e parallelamente lezioni di canto lirico con il M° Salvo Todaro. Si è esibito in concerto in varie occasioni, tra cui: manifestazioni prefettizie in ricorrenza della Festa della Repubblica e della Commemorazione dei Caduti a Catania, manifestazione dell’Autonomia Siciliana presso l’Auditorium dell’ I.C.S “G. D’Annunzio” di Motta S.A, settimana della cultura e altre manifestazioni organizzate dall’I.C.S. “G. D’Annunzio” di Motta S.A, kermesse musicale del concorso “Maggio in Musica – Note di Primavera” per la seconda e terza edizione, 15 aprile 2012 e 05 giugno 2013, presso il Teatro Massimo Bellini di Catania eseguendo repertorio arie Belliniane e della “Carmen” di Bizet, rassegne musicali, concerti organizzati dal comune di Motta S.A, dalla parrocchia di S. Antonio, dal comune di Giarre e varie ricorrenze organizzate da più enti in provincia di Catania.


PROGRAMMA


A. Scriabin (1872-1915) Preludio op. 11 n. 14 in mi bem. min.

G. Puccini (1858- 1924) “Vecchia Zimarra” da “Boheme”

W. A. Mozart (1756-1791) da “Le nozze di Figaro” Atto I “Aria - Non più andrai Farfallone Amoroso”

W. A. Mozart (1756-1791) Sonata K.330 in do magg.

W. A. Mozart (1756- 1791) Aria “Se vuol ballare, signor contino” Da Atto I “Nozze di Figaro”

F. Schubert (1797-1828) Impromptu op. 90 n. 1 in do min. D 899

V. Bellini (1801- 1835) “Vaga luna che inargenti”

V. Bellini (1801- 1835) “Cinta di fiori” (da “I Puritani”)

F. Chopin (1810-1849) Preludio op.28 n.15 in re bemolle maggiore

V. Bellini (1810-1835) “Vi ravviso, o luoghi ameni” da “Sonnambula)

F. Chopin (1810-1849) Polacca in do diesis minore op.26. n.1

G. Rossini (1792- 1868) “La Calunnia” dal “Barbiere di Siviglia”


Prossimi appuntamenti

Da venerdì 11 a domenica 13 aprile: “La cura del ponte” - con Alex Caramma e Mario Sorbello

Da venerdì 9 a domenica 11 maggio: “Rèpitu d'amuri” - Santo Calì secondo Salvo Nicotra, con musiche di Paolo Capodanno

venerdì 28 marzo 2014

UN WEEK END CON “FUORISCHEMA”: DOMANI 29 MARZO IL DUO CHITARRISTICO SCIACCA – GIOENI ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


DOMENICA NUOVA SERATA CON IL RECITAL LIRICO DI MAURO TROVATO E PIETRO PIRICONE
Un raffinato week end in musica alla Sala Magma di Catania. Per l'apprezzata e prestigiosa rassegna concertistica diretta dal M° Salvatore Daniele Pidone, docente ed esecutore apprezzato in tutto il mondo, ecco domani, sabato 29 marzo alle 20, il duo chitarristico Davide Sciacca & Rosario Gioeni, affiatati cultori della “sei corde”, che eseguiranno pezzi di Ferdinando Carulli e Mauro Giuliani. Come sempre, la venue per questi esclusivi eventi si conferma proprio la Sala Magma di via Adua 3 a Catania, che con la sua acustica intima e raccolta rappresenta la location ideale per questi preziosi appuntamenti. Domenica 30, sempre alle 20, nuovo appuntamento con Fuorischema alla Sala Magma: in scena il basso Mauro Trovato accompagnato al pianoforte da Pietro Piricone.

Ecco il profilo dei due artisti ed il programma della serata di sabato:

DAVIDE SCIACCA
Ha intrapreso lo studio della chitarra sotto la guida del maestro Domenico Scaminante, perfezionandosi successivamente con il concertista Carlo Ambrosio. Nel 2008 ha conseguito il diploma in Chitarra con il massimo dei voti presso l’istituto musicale “V. Bellini” di Catania. Ha completato gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all'insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali ad indirizzo interpretativo-compositivo in Chitarra con il massimo dei voti e la lode presso l'istituto musicale “V. Bellini” di Caltanissetta sotto la guida del maestro Renato Pace. Nel 2013 ha conseguito il Master di I livello in nuove Tecnologie applicate alla Musica presso il medesimo istituto. Ha seguito corsi di perfezionamento e di interpretazione musicale con il pianista Andràs Schiff, i violinisti Augusto Vismara, Christophe Grube, i chitarristi Carlo Ambrosio, Giovanni Puddu, Giulio Tampalini, Costas Cotsiolis, Philippe Villa, Amanda Cook, Richard Jacobowsky, Linda Calzolaro e Nello Alessi.
Ha vinto il I° premio assoluto nei concorsi nazionali "Tuttarte" di Catania e "Giuseppe Ierna" di Floridia, il I° premio nel concorso internazionale "Magma" di Catania, il I° premio nei concorsi nazionali "Città di Palermo", "Tuttarte", "Alfio Pulvirenti" di Comiso, "Giuseppe Ierna" e in due edizioni del concorso "Placido Mandanici" di Barcellona Pozzo di Gotto. Ha ottenuto i premi speciali della critica "Saint-Saens" e "Collegium Ars Musica" nel concorso nazionale "Città di Palermo".
Ha al suo attivo numerosissimi concerti come chitarrista solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose. Ha accompagnato numerosi artisti locali come turnista e in rassegne quali "Sanremo Rock", "Star Sprint", "Tim Tour" e "Girofestival"; ha altresì partecipato a diverse sessioni di registrazione in studio. Si è esibito per le emittenti televisive Sky, Tele D e Rei tv.
È docente di strumento musicale presso la scuola media “Musco” di Catania.
Suona una chitarra del maestro liutaio Flavio Alaimo.


ROSARIO GIOENI
Percussionista Marimbista e Chitarrista, nasce a Catania il 22 novembre del 1985. Manifestando sin dall’età dei 3 anni spiccato interesse per la musica, inizia in tenera età il suo percorso di studi giungendo già ad 11 anni a suonare con jazzisti di fama nazionale tra i quali è doveroso citare Franco Cerri, Gianni Basso e Romano Mussolini.
Nell’anno 1997 viene ammesso nella classe di percussioni dell’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania sotto la giuda del M° Giovanni Caruso. Nel 1999 entra a far parte dell’ensemble “Percussio Mundi”, fondato e diretto dallo stesso M° Caruso, che si esibisce presso il Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania eseguendo “Ionisation” brano per 13 percussionisti di Edgar Varese e che nel 2000, mantenendo la medesima formazione, incide il CD “Intorno a Bellini”.
Tra il 2002 e il 2003 Rosario Gioeni frequenta uno stage con il M° Mike Quinn, che gli consente ulteriormente di perfezionarsi col tamburo, mentre nel luglio del 2005 consegue, con il massimo dei voti e la lode, il diploma di percussioni presso l’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini”, e il compimento inferiore di composizione.
Seguendo la passione per gli strumenti a tastiera delle percussioni, sempre nel 2005 segue Masterclass di uno dei più grandi solisti a livello mondiale, il M° Peter Sadlo al Mozarteum a Salisburgo, specializzandosi alla marimba che continuerà a perfezionare ulteriormente studiando anche con Bodgan Bacanu, Filippo Lattanzi, Ludwig Albert, Nebojsa Jovan Zivkovic e persino Keiko Abe.
È vincitore assoluto di numerosi concorsi da solista, tra cui spicca il 28°Concorso Nazionale di musica “AMA Calabria” e il Concorso musicale “FIDAPA Sicilia Giovani Talenti”, nonché primo premio al 3° Concorso Europeo “Citta Campobello di Licata”. Emerge anche partecipando con formazioni cameristiche, ad altre competizioni quali ad esempio il Concorso Internazionale per giovani musicisti “G. Campochiaro”, il Concorso Internazionale T.I.M. dove è l’unico siciliano ad arrivare alla finale di Roma, primo premio assoluto 100/100 e premio speciale “Paolo Serrao” al IV concorso musicale europeo “Citta di Filadelfia Premio speciale Paolo Serrao” sponsorizzato dall’Adams.
Nel luglio 2006 partecipa come unico italiano all’ “International Marimba Competition”, competizione organizzata dai più grandi marimbisti del mondo nella quale giunge alla semifinale mentre si posiziona nuovamente semifinalista all’ “Universal Marimba Competition” del 2007 in Belgio, e alla finale dell’ “International Percussion Competition” di Fermo.
Nel 2009 consegue il Diploma Accademico di II Livello in discipline musicali ad indirizzo interpretativo - compositivo presso l’Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania col massimo dei voti e la lode mentre nel 2010 consegue brillantemente, presso lo stesso istituto, il Diploma Accademico di II Livello abilitante per la formazione dei docenti nella classe di concorso di strumento musicale A77.
Nell’anno 2011 consegue il diploma in chitarra classica con il massimo dei voti preso il conservatorio “A. Corelli” di Messina, sotto la guida del M° Marcello Cappellani e perfezionatosi successivamente con il M° Giulio Tampalini e il M° Giovanni Puddu.
Svolge sin dal 2004 un’intensa attività didattica e concertistica vantando al suo attivo l’esecuzione in prima assoluta in Italia del Concerto per Marimba e Orchestra di Emmanuel Sejournè al Teatro Sangiorgi di Catania, diretto dal M° Akira Yanagisawa e accompagnato dall’orchestra del Teatro Massimo V. Bellini di Catania, nonché la collaborazione con numerose associazioni musicali sia da solista che in varie formazioni da camera.
Nel luglio 2012 è vincitore dello “special prize” all’international Marimba competition al Mozarteum di Salisburgo, dove hanno partecipato candidati provenienti da tutto il mondo, tenendo un Marimba Recital nel Castello di Salisburgo.
Dalla fine del 2012 Rosario Gioeni suona, in qualità di Endorser, su una marimba da concerto ADAMS alpha series.
Attualmente è Docente titolare di Percussioni presso l’I. C. ”Pestalozzi” di Catania.


PROGRAMMA


Ferdinando Carulli - Serenata op. 96 n.1
(Largo maestoso, Allegro moderato, Larghetto, Finale)

Ferdinando Carulli Serenata op. 96 n.2
(Largo, Larghetto sostenuto, Menuett, Rondo)

Mauro Giuliani - Introduzione Tema e Variazioni op.130

Mauro Giuliani - Fantasia sul “Barbiere di Siviglia” di Rossini

Mauro Giuliani - Fantasia sulla “Cenerentola” di Rossini

Mauro Giuliani - Fantasia sul “Pirata” di Bellini


Prossimi appuntamenti

Domenica 30 marzo, ore 20: Mauro Trovato & Pietro Piricone in concerto

Da venerdì 11 a domenica 13 aprile: “La cura del ponte” - con Alex Caramma e Mario Sorbello

Da venerdì 9 a domenica 11 maggio: “Rèpitu d'amuri” - Santo Calì secondo Salvo Nicotra, con musiche di Paolo Capodanno

giovedì 20 marzo 2014

DOMANI LA “GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA” ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Tra le prime istituzioni culturali a celebrare la “Giornata Mondiale della Poesia”, la Sala Magma di via Adua 3 a Catania rinnoverà domani, 21 marzo, dalle 19, il proprio appuntamento con la poesia ed il reading di componimenti in versi. Per l'undicesima volta consecutiva il piccolo, prezioso tempio catanese di teatro, musica, cultura e, per l'appunto, poesia, ospiterà l'attesa serata collettiva e spontanea all'insegna della poesia. L'evento, curato dal raffinato ed apprezzato autore e poeta Orazio Indelicato per “Bottega della Poesia, saluta il primo giorno di primavera, che dal 1999 è consacrato, ad opera dell'UNESCO, a quell'espressione culturale autenticamente universale ed ancestrale dell'animo umano che è la poesia. Tutti sono invitati a salire per alcuni minuti sulle storiche assi del palcoscenico della Sala Magma e declamare i propri versi, e ad accomodarsi in platea ad ascoltare (e, magari, applaudire se vorrà) quelli degli altri ospiti. L'ingresso e la partecipazione al reading sono liberi e gratuiti. Autori, conosciuti e non, e semplici appassionati leggeranno nel tempo messo a disposizione i propri componimenti, senza limiti né restrizioni, nello spirito libero e anticonformista che da sempre caratterizza l'opera e il vissuto dell'ideatore di questo evento e l'istituzione culturale che lo ospiterà.

venerdì 14 marzo 2014

DA DOMANI SABATO 15 MARZO “IL PIANISTA” ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Quarto appuntamento per la stagione teatrale 2013/14 della Sala Magma di via Adua 3 a Catania. Domani, sabato 15 marzo alle 20.30 e domenica 16 marzo alle 18.30, va in scena “Il Pianista”, del premiato attore e regista modicano Alessandro Sparacino, che (in sostituzione del previsto “La stazione, esterno, notte”, curato dallo stesso Sparacino) propone un lavoro sorprendente. Un testo intenso, un monologo che nella voce dello straordinario interprete tratteggia un mondo di personaggi, umori, storie, viaggi, paesaggi. Che si avviluppano intorno alla figura di un pianista, che in quegli 88 tasti trova passione, espressione, voce, sfogo e destino. Uno spettacolo da seguire tutto d'un fiato, fino all'inatteso e catartico finale. Avvolto in scena nei grigi panni di un'anonima quotidianità, Sparacino dà il massimo nel disvelare con atteggiamento disinvolto e quasi dimesso - ma guidato dalla sapiente maestria che gli è unanimemente riconosciuta - un universo di vicissitudini di cui il suo personaggio è stato quasi inerme, ma ben attento, spettatore o mero comprimario. Uno spettacolo che al tempo stesso farà sognare gli spettatori, e li “inchioderà” alle sedie della Sala Magma, storico intimo teatro catanese che ha accettato (come sempre fa, sin dal 1977) l'ennesima “sfida” di un teatro “altro”, mai banale, che conduce per mano gli spettatori, li diverte, li stimola e li fa pensare, sempre alla ricerca di nuovi stimoli, nuove idee, e anche, se necessario, nuove “provocazioni” e nuovi linguaggi e metodi espressivi, pur sempre traendo linfa dalle più consolidate tradizioni culturali e teatrali.

IL PIANISTA

Di e con

ALESSANDRO SPARACINO

Scene
Rosalba Amorelli

Costumi
Natalina Lotta

Luci e suoni
Laura Frasca

Direttore di scena
Orazio Indelicato

Foto e Ufficio stampa
Roman Henry Clarke

Regia
Alessandro Sparacino



Ingresso con abbonamento – singolo biglietto: 10€ (ridotto 8€)

Una produzione Compagnia Teatrale Iblea

Alessandro Sparacino