Media Partner

giovedì 14 agosto 2014

TEATRO DI PAGLIA: DOPO “MAO, BELZEBÙ E IL PADRETERNO” ARRIVA “RÈPITU D'AMURI”


Ha divertito e coinvolto il pubblico presente quella “strana lotta” accesasi tra il Padreterno e il Diavolo, un'epica contesa fra i due, decisi a litigarsi senza requie l'anima del “Quattro volte grande”: Mao Tse Tung. Lunghi ed entusiasti applausi per tutto il cast la sera di martedì 12 agosto al “Teatro di Paglia” per gli attori e musicisti della Sala Magma di via Adua 3 a Catania impegnati in “Mao, Belzebù e il Padreterno”, primo appuntamento della stagione della Sala Magma nell'anfiteatro “deperibile” e temporaneo da 120 posti. Nato per ospitare spettacoli, concerti ed eventi culturali, il Teatro di Paglia è attivo nel Parco Gioeni, il più ampio “polmone verde” del capoluogo etneo, in un'area messa a disposizione dal Comune di Catania.
Si torna in scena, sempre al Teatro di Paglia, martedì 19 agosto alle 21 con una produzione del Centro Magma: “Rèpitu d'amuri – Santo Calì secondo Salvo Nicotra”. È una “finestra” nell'appassionato mondo del poliedrico autore linguaglossese, scomparso nel 1972, che sa essere tanto aspro quanto sublime. Sono paradigmatiche della Sicilia e della sicilianità le liriche del docente/agitatore che colpiscono in una attualità spiazzante. Uomo che seppe vivere intensamente gli ideali comunisti, Calì è da ritenersi indubitabilmente espressione più autentica della poetica siciliana. In lui il siciliano è vera Lingua, e quella siciliana è un'identità (in un'ideale parallelo con il coetaneo e compaesano leader indipendentista Attilio Castrogiovanni, anch'egli portabandiera – pur sotto differenti insegne politiche – di libertà ed eguaglianza) che Santo Calì vive con viscerale schiettezza. Pregevole la lettura proposta dei versi, magistralmente incastonati nel copione scritto dall'applaudito autore, regista e scenografo catanese Salvo Nicotra, che lo ha affidato ad attori esperti e popolari come Alfio Guzzetta, Antonio Caruso e Cinzia Caminiti ed alla suadente voce della cantante Lucia Nicotra. Un cast che sa, con intima forza, dare voce tanto alle poesie, quanto alle prose autobiografiche (quasi provocatoriamente proposte da Calì in lingua italiana) che tratteggiano il ritratto dell'inimitabile intellettuale ed attivista che infiammò gli animi e le vicende politiche, culturali ed umane del versante jonico-etneo. Il tutto, cesellato dal suggestivo commento musicale curato appositamente dall'apprezzato autore ed esecutore musicale Paolo Capodanno.
In uno scenario che riporta alla natura e alla tradizione – com'è noto l'architettura di paglia è appannaggio della civiltà contadina – unendola ad arte e creatività, il cartellone teatrale estivo della Sala Magma al Parco Gioeni si concluderà giovedì 21 agosto con “Stidda lucenti china di biddizzi”, excursus pindarico sulla figura della donna e la bellezza femminile nella tradizione siciliana, un intenso e divertente recital tra commedia, musica e poesia.
Uno sforzo organizzativo che la Sala Magma e quanti vi operano durante la stagione invernale ha fortemente voluto mettere in campo, sposando con convinzione l'idea di un “ritorno” alle origini, alla terra, alla natura. Per portare ad un pubblico sempre più ampio e sempre più consapevole il messaggio dell'ideale e virtuoso connubio fra arte ed ambiente, con la tradizione vista e vissuta in maniera intima e trasposta per gli spettatori del XXI secolo con la riscoperta di mezzi, strumenti e materiali “di base”. Come voce, braccia e balle di paglia, ed in locations che riconducono ai colori, agli odori, agli usi di tempi che furono e che molto possono darci ed insegnarci per farci vivere meglio la contemporaneità fatta di frenesia ed artificiosità.
L'inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21, con biglietto d'ingresso fissato a 10€ (ridotto 5€ per over 65, studenti, gruppi). Sin dalle 17 sarà aperta un'apposita area ristoro / bar aperta a tutti i visitatori del Parco. L'accesso sarà possibile esclusivamente dall'ingresso del Parco sito in via del Bosco.

RÈPITU D'AMURI

Santo Calì
secondo
Salvo Nicotra

_______________

Teatro di Paglia
Parco Gioeni
Via Del Bosco - Catania


19 agosto 2014 ore 21

IN SCENA

Alfio Guzzetta
Cinzia Caminiti
Lucia Nicotra
Antonio Caruso

Musiche originali di
Paolo Capodanno

Diaporama realizzato da Paolo Capodanno su ricerca iconografica di Salvo Nicotra

Direttore di scena
Orazio Indelicato

Luci e fonica della ditta
Enzo Merola

In collaborazione con il
Centro Sperimentale Skerè di Catania

Foto e Ufficio stampa
Roman Henry Clarke

Regia
Salvo Nicotra


A cura di:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it
la terra del sole” soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org


0 commenti:

Posta un commento