Media Partner

martedì 21 ottobre 2014

SABATO 25 E DOMENICA 26 OTTOBRE “STIDDA LUCENTI CHINA DI BIDDIZZI” AL PICCOLO PALCOSCENICO DI MODICA


Parte la prima stagione teatrale dello Spazio Cultura “Piccolo Palcoscenico” di Modica, un «centro polifunzionale in grado di produrre eventi, spettacoli, concerti e quant'altro, e allo stesso tempo che possa accogliere valide proposte culturali provenienti da chi vuole investire in cultura», come descritto dal suo creatore e Direttore Artistico, Alessandro Sparacino. E per aprire il sipario su questa rassegna è stato chiamato il Centro culturale e teatrale “Magma” di Catania, che proporrà al pubblico ibleo uno spettacolo che rimanda alla scuola poetica e musicale siciliana più genuina ed autentica: “Stidda lucenti china di biddizzi” è un emozionante excursus pindarico sulla bellezza femminile e della figura della donna nella tradizione siciliana, che ne tratteggia gli aspetti, sia positivi che negativi, più intensi e caratteristici. In scena, sabato 25 ottobre alle 21 e domenica 26 ottobre alle 18.30, vedremo Letizia Tatiana Di Mauro, Antonella Rotondo e Carmelisa Puglisi. Alle tre talentuose attrici, chiamate ad incarnare con le proprie voci e corpi passione, piacevolezza ed avvenenza delle donne siciliane, in scena si aggiungerà Alfio Guzzetta, che cura anche la regia, e l'ensemble musicale formato dalle esperte percussioni di Fulvio Farkas, dalla abile chitarra di Totò Zappalà, e dalla straordinaria voce di Giusy Schilirò.
“Stidda lucenti china di biddizzi” è un intenso e divertente recital tra commedia, musica e poesia, così introdotto dalla Direzione Artistica:

«Alberto M. Cirese ci dà una definizione esaustiva del termine cultura: “Il complesso delle attività e dei prodotti intellettuali e manuali dell’uomo-in-società, quali che ne siano le forme e i contenuti, l’orientamento e il grado di complessità o di consapevolezza, e quale che ne sia la distanza dalle concezioni e dai comportamenti che nella nostra società vengono più o meno ufficialmente riconosciuti come veri, giusti, buoni, e più in genere culturali”. Purtroppo questo riconoscimento dipende sempre dalla cultura egemone che raramente prende in considerazione culture “diverse” dalla propria. Non di rado accade che proprio il ceto popolare, spesso meno istruito, percependo questa “diversità”, si allontana, isolandosi. Si viene a creare, così, una cesura fra due culture “diverse” che finiscono per diventare “nemiche”. Per questo si è pensato allo spettacolo: “Stidda lucenti china di biddizzi”. La sua struttura prevede un percorso tra quelle tradizioni popolari che spesso vengono considerate cultura di secondo grado, mentre stanno alla base e costituiscono le radici di ogni espressione, sia essa popolare o colta. Lo spettacolo permetterà il coinvolgimento anche degli spettatori creando così un’osmosi atta a creare un dialogo reciproco e il rispolvero di colori persi nel tempo, ma che ritornano con il fascino di sempre. Oggetto della rappresentazione saranno i curtigghiarii, le favole, le canzoni popolari, i rimbrotti o le schermaglie amorose. Tramite questo gioco si faranno rivivere espressioni e modi che oggi stanno scomparendo. Il nostro dialetto è il risultato di millenni di contaminazioni diverse: greci, latini e bizantini, arabi, normanni e svevi, aragonesi, castigliani, spagnoli… non hanno certo attraversato la nostra storia senza darle il loro apporto. A brani “classici” verranno affiancati testi “popolari” e verranno rivalutate alcune favole. Sarà un modo per stare insieme sorridendo e ricordando l’epoca dei nostri nonni, quando nelle sere d’estate ci intrattenevano con storie, canzoni e saggezza».


Stidda lucenti china di biddizzi

La donna nella tradizione siciliana

a cura di
Eleonora Guzzetta

_______________

IN SCENA

Letizia Tatiana Di Mauro
Alfio Guzzetta
Carmelisa Puglisi
Antonella Rotondo
e con

Giusy Schilirò – voce
Fulvio Farkas – percussioni
Totò Zappalà – chitarra


Foto e Ufficio stampa
Roman Henry Clarke

Regia
Alfio Guzzetta


A cura di:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it




Spazio Cultura
PICCOLO PALCOSCENICO

C.da Musebbi Calicantoni – Modica Sorda
Sabato 25 ottobre ore 21 – domenica 26 ottobre ore 18.30

INFO E COSTI

La prima stagione teatrale presso Spazio Cultura PICCOLO PALCOSCENICO prevede 14 spettacoli di prosa (10 dei quali in abbonamento). Il costo di ogni singolo spettacolo è di 12 euro. L’abbonamento avrà un prezzo di 70 euro per 10 spettacoli, e si potrà scegliere uno dei due turni (sabato o domenica). L’abbonamento sarà consegnato all’abbonato e vidimato in occasione di ogni spettacolo. Si potrà richiedere l’abbonamento entro e non oltre il 24 ottobre 2014.

Info: 338.2427701 – 333.5979085 piccolopalcoscenico@virgilio.it

Indicazioni google maps: https://goo.gl/maps/Kdz0f

sabato 18 ottobre 2014

DOMANI 19 OTTOBRE IL DUO “TEN STRINGS” ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Torna la grande musica alla Sala Magma di Catania. Mentre fervono i lavori che porteranno ai nuovi cartelloni artistici della stagione 2014/15, ecco un primo, prezioso appuntamento per gli spettatori vecchi e nuovi del “piccolo tempio” della musica, del teatro e dell'arte catanese. Per “Fuorischema”, l'apprezzata e prestigiosa rassegna concertistica diretta dal M° Salvatore Daniele Pidone, docente ed esecutore apprezzato in tutto il mondo, ecco domani, domenica 19 ottobre alle 18, il duo “Ten Strings”, composto da Marianatalia Ruscica & Davide Sciacca (violino e chitarra), affiatati cultori degli strumenti a suo tempo portati ai massimi livelli dal sublime Niccolò Paganini, le cui composizioni saranno il perno della serata al pari di quelle di Francesco Molino e Mauro Giuliani. Reduci da una lunga tournée estiva, in duo e come solisti, costellata da successi e premi, ad esempio a Lentini per “Stupor Mundi” ed al Castello di Carini, Ruscica e Sciacca sono in procinto di partire per una tournée inglese che li vedrà impegnati, ancora una volta come solisti ed in duo, in 8 concerti, con ben cinque date nella suggestiva e simbolica location della St Luke's Church di Liverpool, oggi nota anche come “bombed-out church” e monumento internazionale contro tutte le guerre. Ciò, grazie all'impegno della event manager, Susanna Salamone. Il tour britannico sarà imperniato sull'italianità del repertorio proposto al pubblico inglese, e sarà anche l'occasione per “esportare” il suono delle chitarre plasmate dal maestro liutaio siciliano Flavio Alaimo. Sarà, quindi, un arrivederci al pubblico siciliano, che verrà tributato proprio alla Sala Magma di via Adua 3 a Catania, che con la sua acustica intima e raccolta rappresenta la location ideale per questi preziosi appuntamenti.

Ingresso: €5 al botteghino (ridotto €3).

Ecco l'elenco dei premi più recenti del duo, il profilo dei due artisti ed il programma della serata:

I premio assoluto concorso internazionale G. Ierna di Floridia
I premio concorso nazionale A.M.A. Calabria di Lamezia Terme, sezione studenti
I premio concorso nazionale Città di Palermo
I premio concorso nazionale Magna Grecia di Gioiosa Ionica
I premio concorso nazionale Alfio Pulvirenti di Comiso

MARIANATALIA RUSCICA, violinista
Ha intrapreso lo studio del violino all’età di undici anni sotto la guida del M. Lina Uinskyte. Nel 2012 ha brillantemente conseguito il diploma presso l’Istituto di Alta Cultura Musicale “V. Bellini” di Catania. Ha collaborato con numerose orchestre, esibendosi a fianco di artisti di fama internazionale quali Paul Badura Skoda, Franco Battiato, Danilo Rea, Anne Ducros, Ivo Pogorelich, Valentina Lisitsa. Al fine di acquisire un’articolata conoscenza della letteratura e della tecnica violinistica, ha seguito, come alunna effettiva, il corso di “Educazione Musicale Audiopercettiva e Ear Traning”, organizzato dalla Società Italiana per l’Educazione Musicale, e corsi di alto perfezionamento violinistico tenuti dai M. Sergey Girshenko e Maurizio Sciarretta. Ha ottenuto premi in concorsi di esecuzione musicale come solista e in formazioni da camera. A seguito di una pubblica audizione, tenuta presso il teatro Garibaldi di Palermo, ha ottenuto l’idoneità ed ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Sinfonica Siciliana come primo violino di fila.
Si è esibita per l’emittente televisiva “TeleD” e nel 2012 ha fatto parte dell’orchestra nel Musical “Casanova in 3D”. Nell’estate 2013 ha fatto parte dell’Orchestra del Luglio Trapanese come primo violino di fila. Attualmente, ricopre il ruolo di primo violino di spalla della Shine Orchestra e quello di I Violino di fila nell’Orchestra giovanile dell’Istituto musicale “V. Bellini” di Catania e nella “Mediterranea Chamber Orchestra”. Ha al suo attivo numerosi concerti da solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose.


DAVIDE SCIACCA, chitarrista
Ha intrapreso lo studio della chitarra sotto la guida del maestro Domenico Scaminante, perfezionandosi successivamente con il concertista Carlo Ambrosio. Nel 2008 ha conseguito il diploma in Chitarra con il massimo dei voti presso l’istituto musicale “V. Bellini” di Catania. Ha completato gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all'insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali ad indirizzo interpretativo-compositivo in Chitarra con il massimo dei voti e la lode presso l'istituto musicale “V. Bellini” di Caltanissetta sotto la guida del maestro Renato Pace. Nel 2013 ha conseguito il Master di I livello in nuove Tecnologie applicate alla Musica presso il medesimo istituto. Ha seguito corsi di perfezionamento e di interpretazione musicale con il pianista Andràs Schiff, i violinisti Augusto Vismara, Christophe Grube, i chitarristi Carlo Ambrosio, Giovanni Puddu, Giulio Tampalini, Costas Cotsiolis, Philippe Villa, Amanda Cook, Richard Jacobowsky, Linda Calzolaro e Nello Alessi.
Ha vinto il I° premio assoluto nei concorsi nazionali "Tuttarte" di Catania e "Giuseppe Ierna" di Floridia, il I° premio nel concorso internazionale "Magma" di Catania, il I° premio nei concorsi nazionali "Città di Palermo", "Tuttarte", "Alfio Pulvirenti" di Comiso, "Giuseppe Ierna" e in due edizioni del concorso "Placido Mandanici" di Barcellona Pozzo di Gotto. Ha ottenuto i premi speciali della critica "Saint-Saens" e "Collegium Ars Musica" nel concorso nazionale "Città di Palermo".
Ha al suo attivo numerosissimi concerti come chitarrista solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose. Ha accompagnato numerosi artisti locali come turnista e in rassegne quali "Sanremo Rock", "Star Sprint", "Tim Tour" e "Girofestival"; ha altresì partecipato a diverse sessioni di registrazione in studio. Si è esibito per le emittenti televisive Sky, Tele D e Rei tv.
È docente di strumento musicale presso la scuola media “Musco” di Catania.
Suona una chitarra del maestro liutaio Flavio Alaimo.


FRANCESCO MOLINO (1775 – 1847)
Notturno Op.38
Andante
Rondò

NICCOLÒ PAGANINI (1782 – 1840)
Sonata Concertata
Allegro Spiritoso
Adagio Assai Espressivo
Rondeau
Dal Centone di Sonate: Sonata n.2
Adagio Cantabile
Rondoncino

MAURO GIULIANI (1781 – 1829)
Gran Duo Concertante Op.85
Allegro Maestoso
Andante molto Sostenuto
Scherzo con Trio
Allegretto Espressivo


Organizzazione:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it

in collaborazione con

la terra del sole” soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org