Media Partner

lunedì 22 dicembre 2014

DOMANI 23 DICEMBRE CONCERTO DI ANTONINO CANNAVÒ ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Energia, passione, ma anche pulizia e precisione: sono questi i termini che sovvengono nell'ascoltare Antonino Cannavò, un artista la cui cifra stilistica va oltre il pur promettente talento e lo pone come una delle possibili stelle del pianoforte dell'immediato futuro. “Futuro” che va declinato come tale solo per la verde età dell'artista catanese, visto il suo presente già ricco di premi ed estimatori. Sarà quindi una serata evento nell'antivigilia di Natale il concerto che il virtuoso venticinquenne catanese terrà domani, 23 dicembre 2014 alle 20, alla Sala Magma di Catania, sita in via Adua 3.
Per gli spettatori, come sempre nello storico piccolo “tempio” catanese della cultura e dell'arte giunto al 37° anno di attività, sarà un'occasione unica per un'esperienza di ascolto di primo livello, complice l'ottima acustica e l'ambiente della Sala Magma, che rendono ogni posto a sedere praticamente un posto in prima fila. E prosegue la campagna abbonamenti della stagione teatrale che prenderà il via il 2 gennaio: tutti i dettagli su www.terreforti.org
Ecco un profilo di Antonino Cannavò, ed il programma della serata.

Nato a Catania nel 1989, ha iniziato a nove anni lo studio del pianoforte sotto la guida della Prof.ssa Maria Zappalà e già nel maggio 2000, gli veniva già assegnato il premio “A. Trombone”. Nella sessione estiva dell’a.a. 2008-2009 si è diplomato col massimo dei voti presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vincenzo Bellini” di Catania sotto la guida del M° Giovanni Cultrera. Nella sessione estiva dell’a.a. 2010-2011, ha conseguito la Laurea di II Livello in Discipline musicali, indirizzo interpretativo-compositivo, con la votazione di 110/110 con lode e menzione speciale presso il Conservatorio di Musica “Arcangelo Corelli” di Messina nella classe della Prof.ssa Antonella Salpietro.
Ha ottenuto primi premi e primi premi assoluti in oltre venticinque Concorsi Nazionali ed Internazionali fra cui “A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme (CZ), “Premio Maison De La Musique” di Balestrate (PA), “Pinerolo Città della Cavalleria” (TO), “Città dei Sassi” Matera, “F. Feroci” S. Giovanni Valdarno (AR), “Città di Ortona” (CH), “G.B. Pergolesi” di Acerra (NA), “Città di Guardiagrele” (CH), conquistando anche diversi premi speciali. Ha frequentato Masterclass internazionali tenute da Malcolm Bilson, Aquiles Delle Vigne, Pavel Gililov e Vincenzo Balzani.
Giovanissimo ha iniziato la carriera concertistica e attualmente conta più di centocinquanta concerti come solista per vari enti ed associazioni musicali (Lyceum Club, Lions Catania Host, Rotaract, Associazione Musicale Etnea, Teatro Massimo Bellini di Catania, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, ecc.) sempre apprezzati da pubblico e critica. Per meriti artistici gli è stato conferita la nomina di Membro Effettivo e Fondatore del Gruppo Giovani dell’Ordine di Malta. Ha ricevuto inoltre il Premio Siciliano Regionale “Il Positivo”, il Premio “Giovani talenti” del Lions Club ed il Premio “Aci e Galatea”, 46esima edizione. È stato selezionato per partecipare come pianista solista alla prestigiosa Maratona Liszt tenutasi a Teramo, ricorrendo nel 2011 il bicentenario della nascita del compositore e pianista ungherese Franz Liszt.
Hanno detto di lui:
«…Sorpresa il piccolo talento di Antonino Cannavò, pianista, autore di un Khachaturian energico, sonoro e ben ritmato che teneva testa agli altri primi premi…» [Da “La Sicilia” in occasione del Concorso Internazionale di Gravina di Catania]
«…Il giovanissimo Antonino Cannavò, appena 16 anni, ha interpretato da gran virtuoso impegnativi brani pianistici di Liszt e Prokofiev. Fuoco di ispirazione, assoluta perfezione tecnica: questo bravissimo allievo di G. Cultrera porterà nel mondo il nome della patria di Bellini…» [Da “La Sicilia”]
«...Ha del temperamento questo pianista: una energia sicura, una disinvoltura perfetta anche nei passi più impervi del repertorio (una sonata di Beethoven e la scintillante Tarantella di Liszt). Sulla tastiera non ammette pause: cavalca su ritmi rapidi con una pienezza sonora da grande orchestra...» [Da “La Sicilia”]

PROGRAMMA

F. Liszt: Rapsodia Spagnola
F. Chopin: Ballata n. 4
M. Ravel: Gaspard de la nuit
S. Rachmaninoff: Preludio op. 23.n. 5
F. Liszt: Tarantella

Biglietti d'ingresso al botteghino – intero €5 / ridotto €3


Fuorischema – Direttore: M° Salvatore Daniele Pidone

A cura di:
centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it
la terra del sole” soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org

0 commenti:

Posta un commento