Media Partner

domenica 27 dicembre 2015

PER LA SALA MAGMA È TEMPO DI CONCERTI AL CASTELLO URSINO: DOMANI LUNEDÌ 28 DICEMBRE, CON IL RECITAL DI DAVIDE SCIACCA


Per le feste di fine anno, è tempo di grandi esibizioni musicali per la Sala Magma di Catania. Tre ottimi appuntamenti in una location suggestiva e prestigiosa come il Castello Ursino. Ecco quindi domani, lunedì 28 dicembre alle 20, il quotato chitarrista Davide Sciacca per il secondo concerto della serie, che si inserisce nel programma “il nostro Natale” promosso dal Comune di Catania. Dopo il live con il Ten Strings Duo, ensemble costituito da Sciacca e dalla violinista Marianatalia Ruscica, riecco il sempre più apprezzato chitarrista che al Castello Ursino darà vita alla seconda data del suo tour invernale, che a gennaio lo riporterà nel Regno Unito dopo alcune date in Sicilia. Ed è in Inghilterra e Galles che Sciacca sta raccogliendo crescenti consensi di critica e pubblico, esibendosi in prestigiose locations e spesso ospite alle trasmissioni radiofoniche della BBC.
Una carriera con già moltissimi concerti all'attivo, e costellata da importanti premi e riconoscimenti, quella di Davide Sciacca, che torna al Castello Ursino dopo il live dell'antivigilia con un recital solista che ne metterà in risalto le sue doti di virtuoso della sei corde. Domani sarà l'occasione di ascoltarlo alle prese con composizioni di Giuliani, Coste, Bellini e del contemporaneo Schiavo.
Sarà un duo a concludere, il 4 gennaio sempre alle 20, la trilogia in musica della Sala Magma al Castello Ursino: in scena ci sarà il Fenìlya Cello Duo, composto da Alfredo Borzì al violoncello e Tania Cardillo al pianoforte. Per la loro esibizione, musiche di Fauré, Brahms, Schumann e Chopin.

Il concerto di domani avrà come prezzo d'ingresso €5, con ridotto ad €3.

Qui di seguito il profilo dell'artista ed il programma completo della serata.

Davide Sciacca
Ha conseguito il diploma in Chitarra con il massimo dei voti presso l’istituto musicale V. Bellini di Catania, perfezionandosi con il concertista Carlo Ambrosio. Completa gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all'insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali a indirizzo interpretativo-compositivo in Chitarra con il massimo dei voti e la lode presso l'istituto musicale V. Bellini di Caltanissetta sotto la guida del maestro Renato Pace con una tesi sulle opere per Oboe e Chitarra del compositore francese Napoleon Coste. Nel 2013 consegue brillantemente il Master di I livello in nuove Tecnologie applicate alla Musica presso il medesimo istituto. Nel 2015 ottiene il diploma accademico di secondo livello in Musica da Camera presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo.
Ha seguito corsi di perfezionamento e d’interpretazione musicale con il pianista Andràs Schiff, i violinisti Augusto Vismara e Christophe Grube, l’oboista Stefano Vezzani, i chitarristi Carlo Ambrosio, Arturo Tallini, Giulio Tampalini, Aniello Desiderio, Giovanni Puddu, Costas Cotsiolis, Philippe Villa, Amanda Cook, Richard Jacobowsky, Linda Calzolaro e Nello Alessi.
Ha vinto il I° premio assoluto nei concorsi internazionali “Amigdala” di Viagrande e in due edizioni del “Giuseppe Ierna” di Floridia, nei concorsi nazionali “Magna Grecia” di Gioiosa Ionica e "Tuttarte" di Catania, il I° premio nei concorsi internazionali "Magma" di Catania e “Giuseppe Ierna”, il I° premio nei concorsi nazionali “Benedetto Albanese” di Caccamo, "A.gi.Mus." di Siracusa, “Pasquale Benintende” di Reggio Calabria, “Magna Grecia” di Gioiosa Ionica, in tre edizioni del concorso “Città di Palermo” e “Alfio Pulvirenti” di Comiso, in due edizioni dell’ “A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme, "Placido Mandanici" di Barcellona Pozzo di Gotto e “Tuttarte” di Catania. Ha ottenuto i premi speciali della critica "Saint-Saens" e "Collegium Ars Musica" nel concorso nazionale "Città di Palermo", il “Premio Cultura” A.M.A. Calabria 2014, il “Premio Lillina Condemi” 2014 e il “Premio Ierna 2010”.
È stato invitato a far parte della giuria di importanti concorsi nazionali ed internazionali di chitarra e musica da camera.
Ha al suo attivo numerosissimi concerti come chitarrista solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose. Nel 2009 si è esibito in qualità di solista nell’ambito del “Tuscia International Guitar Festival” e, successivamente, accompagnato dall’orchestra dell’Ersu di Catania. Nel 2014 e nel 2015 ha ottenuto successi di pubblico e critica durante quattro tour in Inghilterra e Galles nei quali si è esibito in qualità di solista e in duo con la violinista Marianatalia Ruscica. I concerti li hanno visti protagonisti nelle sale e nei teatri di Liverpool, Manchester, West Lancashire, North Wales e del Wirral. Tiene regolarmente conferenze e seminari presso Università inglesi e italiane.
Ha accompagnato numerosi artisti locali come turnista e in rassegne quali "Sanremo Rock", "Star Sprint", "Tim Tour" e "Girofestival", ha altresì partecipato a diverse sessioni di registrazione in studio. Si è esibito per le emittenti televisive Sky, Tele D, Rei tv e la BBC Radio England.
È docente di Chitarra presso l’Istituto Musicale V. Bellini di Caltanissetta e presso l’Istituto Omnicomprensivo “A. Musco” di Catania. Suona una chitarra storica su modello Torres realizzata dal maestro liutaio Flavio Alaimo.

Per info e contatti: Manager Antonietta Lorusso / infodavidesciacca@gmail.com / (+39) 3402450820

  • Vincenzo Bellini – Cavatina “Casta Diva che Inargenti” dalla “Norma”
  • Mauro Giuliani – Tema con Variazioni sull’ Aria “Tu vedrai la sventurata” dal “Pirata”
  • Mauro Giuliani – Cavatina “Nel furor delle Tempeste” e Cabaletta “Per te di vane Lagrime” dal “Pirata”
  • Napoleon Coste – Fantasia sulla “Norma” di Vincenzo Bellini
  • Mauro Giuliani – Rossiniana n.5 op.123
  • Andrea Schiavo – Frammenti Sonori
  • Andrea Schiavo – Petit Suite
    (I. Danza degli Gnomi, II. Canto dell’Alba, III. Recercare, IV. Giga)

Per informazioni:

Centro teatrale e culturale Magma 095 444312 – 3333337848 – 3496093918 – mail@centromagma.it

A cura di:
Centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it

In collaborazione con:
Comune di Catania
La terra del sole” - soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org


martedì 22 dicembre 2015

PER LA SALA MAGMA È TEMPO DI CONCERTI AL CASTELLO URSINO - DA DOMANI MERCOLEDÌ 23 DICEMBRE, CON IL TEN STRINGS DUO


Per le feste di fine anno, è tempo di grandi esibizioni musicali per la Sala Magma di Catania. Tre ottimi appuntamenti in una location suggestiva e prestigiosa come il Castello Ursino. Ecco quindi domani, mercoledì 23 dicembre alle 20, il sempre più popolare Ten Strings Duo, ensemble costituito dalla violinista Marianatalia Ruscica e dal chitarrista Davide Sciacca. Al lavoro sul loro primo album, “Paganini a 10 corde”, il programma del concerto di domani sarà prevalentemente incentrato sulle composizioni del pirotecnico leggendario violinista e chitarrista, ma non mancheranno anche musiche di Francesco Molino, Camille Saint-Saëns e Carlos Gardel.
Il loro sodalizio artistico nasce nel 2012: l’intensa attività concertistica li ha visti proporre, nel corso degli anni, un vasto repertorio comprendente musiche di autori classici del primo ‘800 quali Giuliani, Molino, Paganini e Coste e di autori moderni e contemporanei quali Piazzolla, Machado, Boutros e Ibert.
I loro concerti hanno sempre ricevuto numerosi consensi da parte del pubblico e della critica. Si sono esibiti nell’ambito di stagioni concertistiche organizzate da enti e associazioni musicali prestigiose in teatri, auditorium, all’interno di monumenti storici e sono stati spesso oggetto di riprese televisive.
Insieme hanno vinto il primo premio assoluto nel concorso musicale internazionale “Giuseppe Ierna” di Floridia e il primo premio nei concorsi nazionali “A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme, “Città di Palermo”, “Alfio Pulvirenti” di Comiso e “Magna Grecia” di Gioiosa Ionica. Nel 2014 e 2015 si sono esibiti in teatri, sale da concerto prestigiose e per conto della BBC Radio nel corso di quattro tour in Inghilterra e Galles.
E tornerà al Castello Ursino dopo il live dell'antivigilia il chitarrista Davide Sciacca, questa volta con un recital solista che ne metterà in risalto le doti di virtuoso della sei corde. Il 28 dicembre alle 20 sarà l'occasione di ascoltarlo alle prese con composizioni di Giuliani, Coste, Paturzo e del contemporaneo Schiavo.
Sarà nuovamente un duo a concludere, il 4 gennaio sempre alle 20, la trilogia in musica della Sala Magma al Castello Ursino: in scena ci sarà il Fenìlya Cello Duo, composto da Alfredo Borzì al violoncello e Tania Cardillo al pianoforte. Per la loro esibizione, musiche di Fauré, Brahms, Schumann e Chopin.

Il concerto di domani avrà come prezzo d'ingresso €5, con ridotto ad €3.

Qui di seguito il profilo dei membri del Ten Strings Duo ed il programma completo della serata.

Marianatalia Ruscica
Nel 2012 ha conseguito brillantemente il diploma in violino presso l’Istituto di Alta Cultura Musicale “V. Bellini” di Catania e nel 2015 ha ottenuto a pieni voti la laurea specialistica ad indirizzo didattico per la formazione dei docenti della scuola secondaria di primo grado nella classe di concorso di violino AM77 presso il medesimo Istituto.
Ha fatto parte di numerose orchestre nel ruolo di primo violino di fila, quali l’”Orchestra Giovanile Sinfonica Siciliana”, “Mediterranea Chamber Orchestra”, “Amadeus Orchestra” nel Regno Unito, “Orchestra Filarmonica della Calabria”, “Orchestra Belliniana”; ha inoltre ricoperto il ruolo di primo violino di spalla nella “Shine Orchestra”. In orchestra si è esibita a fianco di artisti di fama internazionale quali Paul Badura Skoda, Franco Battiato, Danilo Rea, Anne Ducros, Ivo Pogorelich, Valentina Lisitsa e sotto la direzione di celebri direttori d’orchestra, quali John Neschling, Janos Acs, Joachim Jousse, Marco Balderi.
Si è esibita per la Bbc radio England, l’emittente televisiva “TeleD” ed il canale “Antenna Sicilia”; nel 2012 ha fatto parte dell’orchestra nel Musical “Casanova in 3D”.
Ha ottenuto premi in concorsi di esecuzione musicale come solista e in formazioni da camera: I° Premio Assoluto nel concorso Internazionale “Giuseppe Ierna” di Floridia, I° Premio nei concorsi “A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme, “Placido Mandanici” di Barcellona Pozzo Di Gotto , “Concorso Europeo Città di Siracusa”, “Città di Palermo”, “Alfio Pulvirenti” di Comiso e “Magna Grecia” di Gioiosa Ionica.
A seguito di una pubblica audizione, tenuta presso il teatro Garibaldi di Palermo, ha ottenuto l’idoneità ed ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Sinfonica Siciliana come primo violino di fila.
Ha al suo attivo numerosi concerti da solista, in formazioni da camera e da solista in Italia e all’estero, si è esibita presso teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose.
Attualmente frequenta il Tirocinio Formativo per acquisire l’abilitazione all’insegnamento dello strumento ed è docente di strumento musicale presso la S.M.S. Verga di Vizzini (Ct) e nelle associazioni musicali “Trifase” di Pachino (Sr) e “Mags” di Catania.

Davide Sciacca
Ha conseguito il diploma in Chitarra con il massimo dei voti presso l’istituto musicale V. Bellini di Catania, perfezionandosi con il concertista Carlo Ambrosio. Completa gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all'insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali a indirizzo interpretativo-compositivo in Chitarra con il massimo dei voti e la lode presso l'istituto musicale V. Bellini di Caltanissetta sotto la guida del maestro Renato Pace con una tesi sulle opere per Oboe e Chitarra del compositore francese Napoleon Coste. Nel 2013 consegue brillantemente il Master di I livello in nuove Tecnologie applicate alla Musica presso il medesimo istituto. Nel 2015 ottiene il diploma accademico di secondo livello in Musica da Camera presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo.
Ha seguito corsi di perfezionamento e d’interpretazione musicale con il pianista Andràs Schiff, i violinisti Augusto Vismara e Christophe Grube, l’oboista Stefano Vezzani, i chitarristi Carlo Ambrosio, Arturo Tallini, Giulio Tampalini, Aniello Desiderio, Giovanni Puddu, Costas Cotsiolis, Philippe Villa, Amanda Cook, Richard Jacobowsky, Linda Calzolaro e Nello Alessi.
Ha vinto il I° premio assoluto nei concorsi internazionali “Amigdala” di Viagrande e in due edizioni del “Giuseppe Ierna” di Floridia, nei concorsi nazionali “Magna Grecia” di Gioiosa Ionica e "Tuttarte" di Catania, il I° premio nei concorsi internazionali "Magma" di Catania e “Giuseppe Ierna”, il I° premio nei concorsi nazionali “Benedetto Albanese” di Caccamo, "A.gi.Mus." di Siracusa, “Pasquale Benintende” di Reggio Calabria, “Magna Grecia” di Gioiosa Ionica, in tre edizioni del concorso “Città di Palermo” e “Alfio Pulvirenti” di Comiso, in due edizioni dell’ “A.M.A. Calabria” di Lamezia Terme, "Placido Mandanici" di Barcellona Pozzo di Gotto e “Tuttarte” di Catania. Ha ottenuto i premi speciali della critica "Saint-Saens" e "Collegium Ars Musica" nel concorso nazionale "Città di Palermo", il “Premio Cultura” A.M.A. Calabria 2014, il “Premio Lillina Condemi” 2014 e il “Premio Ierna 2010”.
È stato invitato a far parte della giuria di importanti concorsi nazionali ed internazionali di chitarra e musica da camera.
Ha al suo attivo numerosissimi concerti come chitarrista solista, in formazioni da camera e da solista con orchestra in teatri, associazioni culturali, università e comunità religiose. Nel 2009 si è esibito in qualità di solista nell’ambito del “Tuscia International Guitar Festival” e, successivamente, accompagnato dall’orchestra dell’Ersu di Catania. Nel 2014 e nel 2015 ha ottenuto successi di pubblico e critica durante quattro tour in Inghilterra e Galles nei quali si è esibito in qualità di solista e in duo con la violinista Marianatalia Ruscica. I concerti li hanno visti protagonisti nelle sale e nei teatri di Liverpool, Manchester, West Lancashire, North Wales e del Wirral. Tiene regolarmente conferenze e seminari presso Università inglesi e italiane.
Ha accompagnato numerosi artisti locali come turnista e in rassegne quali "Sanremo Rock", "Star Sprint", "Tim Tour" e "Girofestival", ha altresì partecipato a diverse sessioni di registrazione in studio. Si è esibito per le emittenti televisive Sky, Tele D, Rei tv e la BBC Radio England.
È docente di Chitarra presso l’Istituto Musicale V. Bellini di Caltanissetta e presso l’Istituto Omnicomprensivo “A. Musco” di Catania. Suona una chitarra storica su modello Torres realizzata dal maestro liutaio Flavio Alaimo.

  • Francesco Molino - Notturno Op.38 (Andante Cantabile, Rondò)
  • Niccolò Paganini - Sonata from “Centone” n.1 (Introduzione, Allegro Maestoso, Rondoncino)
  • Niccolò Paganini - Sonata Concertata (Allegro Spiritoso, Adagio assai Espressivo, Rondeau)
  • Niccolò Paganini - Sonata from “Centone” n.2 (Adagio Cantabile, Rondoncino)
  • Niccolò Paganini - Cantabile
  • Camille Saint-Saëns – Il Cigno
  • Carlos Gardel - Por una Cabeza (Arr. Ten Strings Duo)


Per informazioni:

Centro teatrale e culturale Magma 095 444312 – 3333337848 – 3496093918 – mail@centromagma.it


A cura di:
Centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it

In collaborazione con:
La terra del sole” - soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org


giovedì 10 dicembre 2015

Il 17 e 22 DICEMBRE TERRE FORTI PROPONE “ANTONINA: IL COLORE DELLA VERITÀ” CON LETIZIA TATIANA DI MAURO


Ancora una proposta imperniata sui temi sociali per Terre forti, il collettivo artistico nato otto anni fa a Librino per fare da “ponte” fra culture diverse, fra tradizione ed innovazione, facendo dell'arte uno strumento di educazione, promozione sociale e coinvolgimento. Giovedì 17 dicembre alle 20.30, con replica martedì 22 allo stesso orario, andrà in scena alla Sala Magma di via Adua 3 a Catania il monologo “Antonina: il colore della verità”, di Gaetano Sanfilippo. Spettacolo in due atti incentrato sulla figura di Antonina, figlia di un noto boss mafioso divenuto collaboratore di giustizia: una giovane coraggiosa che sceglie la legalità sottraendosi alle logiche mafiose dell'ambiente familiare e sociale di appartenenza, divenendo paradigma ed affresco di una Sicilia che vuole liberarsi dalle ignominiose etichette degli ultimi decenni rifondando la propria dignità sulla propria millenaria identità culturale. Nelle vesti di Antonina ritroviamo Letizia Tatiana Di Mauro, bella e talentuosa attrice catanese che si misurerà con i diversi registri di un testo che diverte, fa ridere, ma fa anche molto riflettere ed infine piangere. Il pubblico rimarrà certamente affascinato dalla performance della giovane e poliedrica artista che vanta un curriculum ampio e multidisciplinare: approcciandosi all'arte sin dall'infanzia, alla carriera teatrale ha affiancato gli studi accademici, specializzandosi in in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo (Scenografia) all’Accademia di Belle Arti di Catania con una tesi su “Il contributo delle avanguardie alla riforma scenica”. Interessata al sociale ed al teatro di integrazione, collabora con l'Università di Catania. La sua carriera teatrale è iniziata nel 1998, distinguendosi nel corso degli anni per generosità ed abnegazione, misurandosi con testi di Giovanni Verga, Luigi Pirandello, Edgar Lee Master, Bertolt Brecht, Max Aub, come anche con classici come la Medea di Euripide, partecipando inoltre al Festival Nazionale di Corti Teatrali 2013 di “Teatri Riflessi”, ed apparendo in diversi cortometraggi. Attualmente collabora con Terre forti e con il Centro Magma. È anche apprezzata cantante e pittrice, con all'attivo numerose mostre. Le foto che la ritraggono sono disponibili all'indirizzo www.clarkepress.com/Letizia-Tatiana-Di-Mauro-wm.zip

Questa una breve descrizione di “Antonina: il colore della verità”:
«Il monologo è un affresco della Sicilia che vuole riscattarsi dalle etichette sociali che spesso si è costretti a subire per via della mafia e degli stereotipi diffusi. Questo non rende giustizia ad una regione piena di storia, cultura e poesia.
Antonina è la figlia di un noto boss che non vuole saperne nulla della mafia. Ciò diventa un motivo per riflettere sulla giovinezza di una donna che vive la sua vita vicino ad un angelo che si rileverà essere il piccolo Giuseppe Di Matteo, ucciso da Giovanni Brusca ad appena 13 anni.
Durante il primo atto Antonina, da sola con il pubblico, con battute brillanti riderà sulle contraddizioni siciliane, raccontando barzellette e non svelando mai la sua provenienza.
Il dramma si concretizzerà durante il secondo atto, quando rivelerà a tutti di essere la figlia di un mafioso, lanciandosi in una lunga e commovente invettiva contro la Mafia, scoprendo sul palco una femminilità propria delle donne sicule. La giovane Antonina diviene nel secondo atto una vera e propria eroina dei nostri tempi, donna coraggiosa e libera che vuole vivere la sua vita facendosi carico anche dello spirito e del dramma del piccolo Di Matteo, coinvolgendo gli spettatori, perché trascinati dalle mille personalità che la protagonista porta in scena, tra recitazione e canto».

ANTONINA: IL COLORE DELLA VERITÀ

di Gaetano Sanfilippo

con

Letizia Tatiana Di Mauro


Sala Magma
Via Adua 3 – Catania

Giovedì 17 dicembre 2015 ore 20.30
Martedì 22 dicembre ore 20.30

Ingresso: €7 – ridotto €5

Per informazioni:
Terre forti – associazione culturale 095 570065 – 3496093918 – 3496933580 – info@terreforti.org

A cura di:
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org

In collaborazione con:
Centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it
La terra del sole” - soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it


Terre forti”, associazione no-profit apolitica e aconfessionale, sorge nel 2007 a Librino, centro geografico di quelle antiche contrade un tempo note, per l'appunto, come "terre forti", ponendosi l'obiettivo di fare da “mediatore culturale” e promotore artistico e sociale tra la "periferia sud" del capoluogo etneo, la città di Catania e la Sicilia e i siciliani di tutto il mondo.








martedì 1 dicembre 2015

UNA “DUE GIORNI” DI MUSICA ED EDITORIA ALLA SALA MAGMA DI CATANIA


Si avvicinano le feste di fine anno, e si arricchisce di appuntamenti l'attività della Sala Magma di Via Adua 3 a Catania. Ecco venerdì, 4 dicembre alle 21 un nuovo appuntamento con FuorischemaJazz&More@SalaMagma”, spin-off del cartellone musicale “Fuorischema”: sul palcoscenico ci sarà il “Francesco Vaccaro Jazz Quartet”, composto da Francesco Vaccaro (sax), Guglielmo Beneventano (piano), Fabrizio Scalzo (double bass), e Giovanni Finocchiaro (drums). La band proporrà brani composti dallo stesso Vaccaro, alcuni dei quali incisi nel recente album "Lights through the shadows". Il biglietto di ingresso è fissato a 10 euro.
Sabato 5 dicembre alle 19 la parola ai libri: Antonio Ciravolo presenta la sua seconda fatica letteraria: “L'ultima notte di X”, edito da Splēn edizioni. Modera la scrittrice Lina Maria Ugolini. L'ingresso è libero.
Questi i dettagli sull'autore e sul libro che verrà presentato:

L'autore
Antonio Ciravolo è nato nel 1981 e vive in Sicilia. È medico e si occupa di immigrazione. Suonatore e appassionato di libri, musica e viaggi, esordisce come scrittore con Un cerchio nel buio. Con il suo primo romanzo si classifica 2° alla XXXII edizione del Premio Letterario Città Cava de’ Tirreni di poesia e narrativa – 2015; entra nella rosa dei finalisti al premio Raffaele Artese – Città di San Salvo 2015; vince il Premio Gelsomino D’ambrosio per la migliore copertina – 2015 e si aggiudica il marchio Microeditoria di qualità all’omonimo concorso letterario.

Il libro
Quando lo spazio si restringe fino a diventare asfittico le parole diventano la chiave di volta per raggiungere la verità. America, anni Cinquanta, nello scenario cupo di una cella si srotola il confronto fra due uomini: un condannato a morte e il suo sorvegliante. Uno, uxoricida che continua a professarsi innocente, l’altro, dai modi rudi e dalla curiosità truce. Tutto in una notte, la notte prima dell’esecuzione. Ed è così che Ciravolo ci serve una storia indoor che ha i contorni di un duello, lo spazio dei dodici passi separato da una fila di sbarre, il tempo scandito come il conto alla rovescia prima dell’apocalisse degli uomini. Immersi in dialoghi serrati e colpi di scena da manuale, si cade nell’angoscia e nella frenesia tipiche dei grandi noir. E quando si raggiunge la verità, alla fine del fiato, rimane una storia che ha in sé il genoma temporale di un’opera da palcoscenico.


Per informazioni:
Centro teatrale e culturale Magma 095 444312 – 3333337848 – 3496093918 – mail@centromagma.it


A cura di:
Centro teatrale e culturale Magma www.centromagma.it

In collaborazione con:
La terra del sole” - soc.coop.va a r.l. www.laterradelsole.it
Terre forti - associazione culturale” www.terreforti.org